Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

Studenti del dArTe alla Biennale of URBANISM\URBANIZATION (UABB)

Caterina Scarpino e Dario Zimmitti con il prof. Valerio Morabito

La Bi-City Biennale of URBANISM\URBANIZATION (UABB), nata a Shenzhen nel 2005 e sviluppatasi con la città di Hong Kong nel 2007, si è evoluta in un evento unico nel suo genere che è cresciuto ed ha interagito tra le due città gemelle.

UABB è l’unica biennale nel Mondo interessata esclusivamente ai temi della città, dell’urbanistica e dell’urbanizzazione; si occupa di problematiche urbane che spaziano dalla riqualificazione al disegno, sviluppando tematiche ecologiche, sociali e tecnologiche. Tematiche che vengono ampiamente comunicate ad un pubblico non solo di addetti, attraverso espressioni di cultura visiva contemporanea che si inseriscono in una dimensione internazionale d’avanguardia.

La Biennale sfrutta appieno i contenuti multimediali come il design, le arti visive, il teatro, studi monografici e discussioni, rivelando i differenti aspetti della progressiva urbanizzazione e dell’abitare delle due città, e in generale della realtà asiatica.

In sei edizioni di successo svoltesi a Shenzhen e Hong Kong, con all’incirca 930 opere esposte e 520 eventi correlati, UABB ha attratto oltre un milione di visitatori da tutto il mondo.

È con questa premessa che Jason Ho, docente presso la South China University of Technology e all’Università di Hong Kong ha promosso il workshop, in collaborazione con il dipartimento di Landscape Architecture della University of Pennsylvania, guidato da Richard Weller. Valerio Morabito, adjunct professor presso la University of Pennsylvania e l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, ha guidato 13 studenti della University of Pennsylvania a Shenzhen prima e a Guangzhou dopo, e gli studenti Caterina Scarpino e Dario Zimmitti del dipartimento dArTe, per partecipare al workshop “MappingNantouOldTown”, dal 14 al 26 agosto 2017.

La permanenza degli studenti dell'Ateneo reggino a Guangzhou si è protratta fino a dicembre, avendo avuto l’opportunità di lavorare con uno scambio internship presso lo studio di architettura FeiArchitects. Sono stati coinvolti in diverse esperienze di progettazione, sperimentando la scala dell’architettura e la scala della città che caratterizzano l'architettura cinese contemporanea.

L'esperienza del workshop “MappingNantouOldTown” ha visto moltissimi studenti provenienti da diverse parti del mondo, come la University of Hong Kong, Hong Kong Polytechnic University, Guangdong University of Technology, Huazhong University of Technology, South China University of Technology, University College London, Sydney College of the Arts, University of Guelph, University of Southern California, l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, e la University of Pennsylvania.

Usando come caso studio lo storico villaggio urbano di Nantou, a Shenzhen, gli studenti hanno portato alla luce differenti modi di leggere il caos come contributo di vitalità di questo particolare quartiere, andando sempre più in profondità per comprenderne la logica.

Il workshop ha preso forma attraverso l’osservazione di situazioni ed oggetti che caratterizzano l’intero villaggio urbano, come, ad esempio, l’utilizzo della televisione, la storia dietro un tipico dessert locale, le anguste vie del villaggio, o i panni stesi che tanto caratterizzano questo paesaggio urbano.

Lo scopo non è stato semplicemente produrre un’immagine reale del villaggio urbano di Nantou, ma, piuttosto, comprendere come il caos della vita quotidiana, delle trafficate strade, delle affollate sale da thè, possa contribuire alla vitalità della comunità e dell’ambiente circostante. Più che documentare il disordine, lo scopo è stato quello di coglierne la logica, come le tecniche di sopravvivenza in spazi infinitesimali, che resistono al rapido crescere dell’urbanizzazione della città di Shenzhen.

Il lavoro finale del workshop di due settimane, preludio all’esposizione poi fatta presso la Biennale, è stato presentato presso la prestigiosa FEI Gallery di Canton, dove è rimasto esposto per tutto il mese di settembre. In occasione dell’inaugurazione, un team di esperti nel settore come il prof. Valerio Morabito, l’artista e antropologa Mary Ann O’Donnell, Weiwen Huang, direttore del Shenzhen Center for Public Art and Design, Xiaodo Liu direttore e cofondatore di URBANUS e capo curatore della corrente edizione della UABB, Yimin Sun professore ordinario alla School of Architecture della South China University of Technology, hanno discusso e commentato i lavori esposti in un confronto serrato con gli studenti. L’esposizione si è svolta non semplicemente attraverso gli elaborati grafici e le installazioni, ma anche attraverso differenti espressioni artistiche quali la musica e la danza.

Successivamente, i lavori sono stati esposti presso la Biennale di architettura e urbanistica di Shenzhen, la UABB, dove i lavori sono risultati vincitori dell’ambito premio “URBANUS SYMBIOSIS Architectural Media Award” e da gennaio a marzo 2018 ne hanno preso visione migliaia di curiosi ed esperti del settore provenienti da svariate parti del mondo.

Il professore Morabito, insieme ai suoi studenti della University of Pennsylvania, ha anche presentato alla biennale una serie di disegni legati alla percezione urbana del villaggio Nantou di Shenzhen.

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1696501

Fax +39 0965.1696550

Indirizzo e-mail


Biblioteca

Tel +39 0965.1696320

Fax +39 0965.1696550

Indirizzo e-mail

Segreteria didattica

Tel +39 0965.1696180

Fax +39 0965.1696550

Indirizzo e-mail


Segreteria amministrativa

Tel +39 0965.1696510

Fax +39 0965.1696550

Indirizzo e-mail

Segreterie CdL

Tel +39 0965.1696323

Fax +39 0965.1696550

Indirizzo e-mail
Indirizzo e-mail


Orientamento

Indirizzo e-mail

Social

Feed RSS

Facebook

Twitter

YouTube